Una mela al giorno: con la buccia è anche meglio!

La mela è il frutto più famoso per le sue proprietà, caratteristiche, e per il suo valore simbolico, ripreso sia nella mitologia che nell’antichità.
Il proverbio dice: “ una mela al giorno toglie il medico di torno ” e, a quanto pare, non è solo un vecchio proverbio da quello che affermano gli specialisti.

Una ricerca statunitense avrebbe scoperto che le sostanze contenute nella buccia di questo frutto aiutano a prevenire l’atrofia muscolare negli anziani, la perdita cioè di massa metabolicamente attiva.

Schermata 11-2457330 alle 17.42.40

I nostri nonni non sbagliavano quando ci dicevano di mangiare le mele con la buccia:

Lo studio integrale è stato pubblicato sulla rivista scientifica “Journal of Biological Chemistry“.
I ricercatori della University of Iowa (USA), affermano che alcune particolari sostanze contenute nella buccia della mela prevenirebbero l’indebolimento dei muscoli negli anziani: per l’esattezza l’acido ursolico è in grado di ridurre e rallentare il processo di invecchiamento nel corso di appena due mesi.

La buccia della mela, così come quella del pomodoro (ricca di tomatidina), contiene delle proprietà chimiche naturali che possono dunque permettere ai nostri anziani di restare attivi e dinamici più a lungo.

Sarebbe quindi una buona abitudine consumare quotidianamente il frutto fin da bambini, magari come spuntino, non smentendo l’antico detto!